Cristoforo Colombo: Differenze 'mbrà revisiune

[[File:firma-colon.JPG|thumb|left|250px|A sinistre 'a firme de Colombo apprime d'u 1492, a destre 'a firme da "Ammiraglie" a 'u servizie d'a Corone de Castiglie.]]
 
Da recentistudie studirecende<ref>''Libro de las profecías'' (injndr'à ''Nuova raccolta colombiana'', vol. III, tomo I, ComitatoComitate Nazionale perpe le celebrazionicelebraziune deld'u V CentenarioCendenarie dellad'a scopertascuperte dellde l'AmericaAmeriche, RomaRome, IstitutoIstitute PoligraficoPoligrafeche e ZeccaZecche dellod'u StatoState, 1993; il'u volume èha statostate anche tradottotradotte da William Melczer ede editoedite ina [[Palermo]], Novecento Editore, 1992)</ref>, anch'essipure pubblicatilore dalpubblecate Comitatoda 'u Comitate Nazionale perpe le celebrazionicelebraziune deld'u V CentenarioCendenarie dellad'a scopertascuperte de delll'AmericaAmeriche, sise evincecapisce infine checa la'a famigliafamigghie dide Cristoforo eraere verosimilmenteprobbabbilmende dide origineoriggene spagnolaspagnole, appartenenteappartenende a un'nu ceppoceppe ebraicoebbraiche dide ebreiebbrèe conversiconverse (o, comecumme alloraallore sise dicevadiceve in [[SpagnaSpagne]], dide "Marranos"): e checa suo'u nonnononese GiovanniGiuanne venneavenìe probabilmenteprobbabbilmende da dalla'a [[Spagna]]Spagne ina [[Genova]] alla l'albaalbe deld'u [[XV secolosechele]], perpe sfuggirescappà alleale persecuzionipersecuziune cuia anchele quale ile conversiconverse venivanoavenèvene sottopostisottoposte.
Tale ipotesi non é peraltro cosa nuova, in quanto già formulata nel 1940 da [[Salvador de Madariaga]].
Lo dimostra, negli Archivi ecclesiali e in quelli di Stato consultati da attentissimi studiosi negli ultimi due secoli, la mancata presenza di qualsiasi documento su altri avi di Cristoforo: gli unici documenti sono infatti relativi a suo padre Domenico e a suo nonno Giovanni.
 
TaleSta ipotesi non ég'è peraltrocomungue cosacose nuovanove, in quantopurcé già formulataformulate jndr'à nel'u 1940 da [[Salvador de Madariaga]].
In proposito, sono stati del resto attentamente studiati nell'ultimo trentennio ulteriori due aspetti: sia la profonda conoscenza della lingua spagnola da parte di Cristoforo, anche in date anteriori alla sua residenza in [[Spagna]], sia la sua altrettanto profonda familiarità con le tradizioni ebraiche, inclusa la [[cabala]]. Tale familiarità emerge dall'unico volume completamente suo a noi giunto senza manipolazioni (dato che l'altro, il ''Diario di bordo'', venne abbondantemente interpolato dal figlio Fernando).
'U demostre, jndr'à l'Archivije ecclesiale e jndr'à chidde de State conzultate da attentisseme studiuse jndr'à l'urteme doje sechele, 'a mangate presenze de qualsiase documende sus a otre ave de Cristoforo: le unece documinde sonde infatte relative a l'attane, Dumineche, e 'u nonese Giuanne.
 
A proposite, onne state d'u reste attendamende studiate jndr'à l'urteme trendennie otre doje aspette: sia 'a profonne canoscenze d'a lènga spagnole da vanne de Cristoforo, pure in date precedende a 'a residenza soje in [[Spagne]], sia 'a soje altrettande profonne famigliarità cu le tradiziune ebbraiche, ingluse 'a [[cabala]]. Sta famigliarità iesse da l'uneche volume combletamende sue a nuje arrevate senze manipolaziune (viste ca l'otre, 'u ''Diarie de borde'', avène abbondandemende intrpolate da 'u figghie Fernando).
 
== Recanusceminde ==
24 926

cangiaminde