Leonardo da Vinci: Differenze 'mbrà revisiune

35 byte aggiunde ,  12 anni fa
Leonardo, invece, ète assaje condre e censore d'a [[maggie]], 'a «[[negromanzia]], stendardo ovver bandiera volante mossa dal vento, guidatrice della stolta moltitudine». I negromanti «hanno empiuti i libri, affermando che l'incanti e spiriti adoperino e sanza lingua parlino, e sanza strumenti organici, sanza i quali parlar non si pò, parlino e portino gravissimi pesi, faccino tempestare e piovere, e che li omini si convertano in gatte, lupi e bestie, benché in bestia prima entran quelli che tal cosa affermano». <ref>Fogghie de Anatomie A 31 v</ref>
 
Leonardo èète conosciutocanusciute soprattuttosoprattutte perpe ile suoidepinde dipintisue, perpe ile suoistudie studisue sulsus voloa 'u vole, ma moltoassaije menode permene centope altrecinde cosee inotre cuicose èaddò statojidde inveceha unstate 'nu verovere precursore, comecumme perpe esempioesembie neljndr'à campo'u dellacambe d'a [[geologiageologgie]]. ÈHa statostate tra'mbrà ile primiprime, infattiinfatte, a capirecapì chece cos'eranoerene ile [[fossile|fossili]], e perchépurcé sise trovavanoiacchiane fossilifossile marinimarine insus cimaa sus a allele montagnemundagne. ContrariamenteDiversamende a quantoquande sise ritenevapenzave fino'mbonde a quelquidde tempotimbe, cioè checa sise trattassetrattave dellad'a provaprove delca avèere state 'u [[diluviodiluvie universale]], l'eventou biblicofatte chebibbliche avrebbeca sommersoavère tuttasommerse latutte 'a terraterre, montimonde compresicombrese, Leonardo immaginòimmagginò la'a circolazionecircolazzione dellede le masse dde l'acquaacque sullasus terra'a terre, allacumme stregua'a dellacircolazzione circolazioned'u sanguignasanghe, concu un'nu lentolende ma continuocondinue ricambioricangiamende, arrivandoarrevanne quindiallore allaa conclusione'a checonglusione ica luoghile inluèche cuiaddò affioravanoassevane ile fossilifossile, un'nu tempotimbe dovevanoavèrena essere statistate deide fondalile marinifundale marine. AnchePure sece concu ragionamentile moltoraggionaminde originaliassaije origginale, la'a conclusioneconglusione dide Leonardo eraere sorprendentementesorprendedemende esattasatta-satte.
 
Il contributo di Leonardo a quasi tutte le discipline scientifiche, fu decisivo: anche in [[astronomia]] ebbe intuizioni fondamentali, come sul calore del [[Sole]], sullo scintillio delle [[stella|stelle]], sulla [[Terra]], sulla [[Luna]], sulla centralità del Sole, che ancora per tanti anni avrebbe suscitato contrasti ed opposizioni. Ma nei suoi scritti si trovano anche esempi che mostrano la sua capacità di rendere in modo folgorante certi concetti difficili; a quel tempo si era ben lontani dall'aver capito le [[Legge di gravitazione universale|leggi di gravitazione]], ma Leonardo già paragonava i pianeti a calamite che si attraggono vicendevolmente, spiegando così molto bene il concetto di attrazione gravitazionale. In un altro suo scritto, sempre su questo argomento, fece ricorso ad un'immagine veramente suggestiva; dice Leonardo: immaginiamo di fare un buco nella terra, un buco che l'attraversi da parte a parte passando per il centro, una specie di "pozzo senza fine"; se si lancia un sasso in questo pozzo, il sasso oltrepasserebbe il centro della terra, continuando per la sua strada risalendo dall'altra parte, poi tornerebbe indietro e dopo aver superato nuovamente il centro, risalirebbe da questa parte. Questo avanti e indietro durerebbe per molti anni, prima che il sasso si fermi definitivamente al centro della Terra. Se questo spazio fosse vuoto, cioè totalmente privo d'aria, si tratterebbe, in teoria, di un possibile, apparente, modello di [[moto perpetuo]], la cui possibilità, del resto, Leonardo nega, scrivendo che «nessuna cosa insensibile si moverà per sé, onde, movendosi, fia mossa da disequale peso; e cessato il desiderio del primo motore, subito cesserà il secondo». <ref>Codice A 22 v</ref>
Utende anonime